Premio Letterario “Nicola D’Onofrio”

 

IV^ Edizione -Bucchianico 2010

 

Sabato 20 marzo 2010, alle ore 16:30, presso il Centro di Spiritualità “Nicola D’Onofrio” di Bucchianico, si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Nicola D’Onofrio”, giunta alla IV Edizione, dedicato alla memoria di Gebriele Bellino, Maria Assunta D’Onofrio e Anna Rita Piacentini. L’evento è stato organizzato dall’Associazione culturale “A.C. De Meis” in collaborazione con la Provincia Romana dei Religiosi Camilliani.
Ad essere premiati per categorie di studenti A e B , dei Comuni di Bucchianico, Villamagna e Vacri, sono state rispettivamente le classi 5^ della Scuola Primaria e tutte le classi della Scuola Secondaria di I grado che hanno presentato un elaborato sul seguente tema:“L’amico è colui che ti aiuta, che rallegra le tue giornate, che ti consola, ti ascolta, a cui affidi i tuoi segreti, le tue paure, con cui condividi gioie, sogni, desideri. Ma l’amico deve essere anche critico, se necessario, poiché l’amicizia è un legame importante che arricchisce e aiuta a crescere e che perciò richiede impegno. Tu cosa ne pensi? Cosa cerchi in un amico e cosa sei disposto a fare per lui?”.
Numerosi i convenuti alla manifestazione, oltre le scolaresche dei tre comuni precedentemente descritti. Partecipi e membri di giuria oltre Monsignor Ernesto Frani, Parroco di Villamagna cittadina natale di Nicola D’Onofrio, i Padri camilliani Mario Agasantis che ha salutato l’incontro a nome del Superiore della Provincia Romana Emilio Blasi, Vincenzo Castaldo Parroco di Bucchianico, e Giovanni Acquaro giunto da Roma che, con attenzione e profonda sensibilità ha rilasciato una testimonianza su Nicola D’Onofrio, suo confratello di noviziato, come modello di giovane religioso generoso, e attento alle necessità del prossimo, che sino alla fine della vita terrena nobilmente ha rinnovato con gioia la sua vocazione a Dio.
Presenti tra i membri della giuria Massimo Parenti Presidente Regionale dell’A.G.B.E. (Associazione Genitori Bambini Emopatici) che svolge un compito fondamentale di sostegno e aiuto a quei genitori coinvolti dal dramma per un figlio affetto da patologia tumorale. La Dottoressa Daniela Onofrillo, responsabile del reparto di Ematologia Pediatrica dell’ospedale civile di Pescara, che con Donatella Petrocco, insegnante presso il circolo didattico di Chieti, hanno ricordato il piccolo Gabriele Bellino di Bucchianico suscitando tra gli uditori commozione e lacrime.
Toccante il momento in cui viene consegnato, al marito il premio in omaggio della memoria della consorte Maria Assunta D’Onofrio di Villamagna, nipote di Nicolino D’Onofrio, recentemente scomparsa dopo due anni di intensa sofferenza.

Anche la lettura della lettera scritta da due studenti, e indirizzata all’insegnante Anna Rita Piacentini di Bucchianico, ha provocato senso di tenerezza e coinvolgimento emotivo in chi ascoltava.
Ai ragazzi vincitori è stato consegnato come premio un lettore mp3 dalle mani del Sindaco di Bucchianico Mario Antonio Di Paolo e del Senatore Alfonso Mascitelli, entrambi Medici. Il primo premio per le Scuole Medie è stato vinto da Miriana Lezzi di Bucchianico e a consegnarlo è stato anche il Parroco P. Vincenzo Castaldo. Ai ragazzi non vincitori è stato consegnato un libro come premio di consolazione.
(Antonio Zinni, Novizio Camilliano)

 

I familiari di Nicolino: da dx il fratello Tommaso - Mauro marito di Maria Assunta, i suoi figli Caterina e Stefano

*** Testo e servizio fotografico dai Camilliani di Bucchianico