Lo SPIRITO SANTO

nell'esperienza terrena
di

NICOLA D'ONOFRIO
Servo di Dio

 

E’ mirabile come un giovane, sotto la guida di esperti dello spirito, possa penetrare in profondità le verità fondamentali della nuova vita che ci è stata donata col Battesimo. Gesù ha promesso che “lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, Egli vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che Io vi ho insegnato” (Gv 15, 26).

E Nicolino lo ha scoperto:

 «Il Signore mi ha chiamato per la via del Sacerdozio, quindi devo seguirla se un giorno vorrò essere felice eternamente. Faccio tanto per convincermi ma mi rimane un po' difficile. Spirito Santo Paraclito illuminami e fammi comprendere la via da percorrere dandomi la forza necessaria per superare le gravi difficoltà.» (dal Diario Spirituale)

 “Noi abbiamo un ospite tanto sconosciuto: lo Spirito Santo. E' una presenza reale come quella di Gesù stesso perché lo Spirito Santo è una persona della SS.ma Trinità come il Padre e come il Figlio. Ora noi spesso diciamo che lo Spirito Santo è il Santificatore; perché? La Teologia ci dice che al Padre appartiene l'onnipotenza, al Figlio la sapienza, allo Spirito Santo la bontà, pur essendo tutte e tre le Persone onnipotenti, sapienti e buone.

Ad ogni Persona si attribuisce poi un compito specifico pur essendo questo compito di ciascuna in particolare. Allora noi diciamo che il Padre ha creato, il Figlio ha redento e lo Spirito Santo santifica. Noi diciamo che lo Spirito Santo santifica perché appunto la nostra santificazione è un effetto della bontà di Dio. Siccome la bontà è specifico dello Spirito Santo, diciamo che Lui è il Santificatore. Notiamo però, alla nostra santificazione concorrono tutte (e) tre le divine Persone.

Lo Spirito Santo entra nella nostra anima, la spazza, la prepara per bene; poi prende i meriti della redenzione operata dal Figlio, e ce li applica: ci santifica. Per ricevere questo frutto della redenzione bisogna essere uniti alla Chiesa cattolica perché Gesù ad essa sola l'ha inviato.

Ecco quindi le strabilianti realtà! Quando noi siamo in grazia è la SS.ma Trinità che abita in noi e lo Spirito Santo lavora, lavora per darci la santità. Invece noi tante volte non ci pensiamo affatto.

Lo Spirito Santo è quello che ti dà la possibilità di santificazione, anzi è Lui stesso che opera in noi questa santificazione ed invece resta il "divino Sconosciuto". Se pensassimo un po' di più a questo Benefattore!

Comprendo ora chi è questo Spirito Santo, grazie Gesù di avercelo mandato. D'ora in poi cercherò di amarlo tanto perché mi faccia diventare davvero un santo.” (F. Ruffini, Una vita donata, Ediz. Provincia Romana Camilliana, Roma 2001, p. 60 ss)