Si diffonde in Polonia
la vita del
giovane camilliano
"Servo di Dio"

NICOLA
D'ONOFRIO

Dal camilliano p. Krzysztof Trebski, per anni Direttore del Santuario San Camillo in Bucchianico, dove riposano i resti mortali del Servo di Dio Nicola D'Onofrio, giovane studente camilliano, riceviamo e pubblichiamo questo «resoconto” di tutto ciò che si sta facendo in Polonia»: 

In Polonia si diffonde in maniera sempre più forte la conoscenza della vita del Servo di Dio Nicola D’Onofrio.

Il giovane Matteo - Mateusz Nowacki ( un terziario francescano) affascinato dalla testimonianza della Sua vita, ha allestito un sito -http://www.opoka.org.pl/biblioteka/T/TH/THO/mikolaj_donofrio.html - ed ha stampato 20.000 Immaginette con il volto di Nicolino e la preghiera retrofronte, di cui 11.000 sono stati già distribuiti in Polonia e tra i polacchi all’estero.

 

Matteo ha prodotto e distribuito anche 4000 fotocopie del depliant con la vita del Servo di Dio e 3000 segnalibri con la preghiera per la Sua beatificazione. Sono state stampate circa 200 quadretti delle diverse dimensioni con la foto di Nicolino. Tutto questo materiale è stato distribuito nelle 50 città polacche tra le quali Varsavia, Cracovia, Czestochowa, Szczecin, Lublin, Gliwice, Torun e Suwałki. Anche i polacchi che vivono all’estero hanno portato con loro le immagini e depliant in Germania, Canada e Kazakistan.

Nella distribuzione hanno aiutato anche alcuni istituti religiosi tra cui: Suore Clarisse di Perpetua Adorazione (Pawlodar - Kazakistan), Suore di San Bernardo, Suore Carmelitane del Bambino Gesù, Suore di Maria Immacolata e membri del Terzo Ordine Francescano.

Il materiale divulgativo è stato distribuito nei vari santuari mariani tra cui: Santuario di Jasna Gora (Czestochowa), Santuario della Madonna della Consolazione in Górka Duchowna, Santuario della Madonna Addolorata in Chełmn, e Santuario della Madonna Addolorata in Osieczna.

I giovani volontari hanno parlato di Nicolino durante le ore della religione e hanno portato i depliant nelle scuole, università e ospedali.

Matteo ci informa che tre persone ringraziano Nicolino la Sua intercessione perché hanno avuto il miglioramento della salute. Alcuni alunni e studenti sono convinti che Nicolino li ha aiutati durante gli esami.

 

Biografia di Nicolino in braille

Una donna, non vedente - Izabela Szcześniak ha trascritto la biografia di Nicolino in braille (il metodo di scrittura e lettura con combinazioni di punti in rilievo, inventato da Louis Braille nella prima metà del XIX secolo, che da ai ciechi la possibilità di accedere ai testi e alla scrittura in maniera diretta e autonoma). Ecco quello che scrive Izabela:

«Ho adesso 40 anni e sono cieca. Alcuni mesi dopo la mia nascita i genitori hanno ricevuto dai dottori la notizia della diagnosi della mia malattia: la progressiva distrofia del nervo oculare. Ho una bella famiglia, che mi circonda di un grande affetto - dei stupendi genitori e due fratelli Michele e Matteo che hanno già le loro famiglie e dei figli. Sono per me un’efficace medicina contro la solitudine e grazie a loro mi sento ancora molto utile.

Ho studiato in Owińskie, in un istituto per i ceci e anche nell’istituto delle suore che si occupano dei non vedenti in Laski (vicino Varsavia). Dopo, per 5 anni ho lavorato come centralinista e aiutavo in una biblioteca. Da 1995 non lavoro più e ho una pensione d’invalidità. Spesso partecipo negli esercizi spirituali e delle giornate di ricreazione e spiritualità organizzati per i malati e anche nelle attività della Fondazione Arka di Bydgoszcz.

Da quando ho conosciuto il Servo di Dio Nicola D’Onofrio mi ha affascinato la storia della sua vita e prego spesso chiedendo la Sua intercessione. Chiedo il suo aiuto affinché tanti fumatori, alcolisti e drogati possano essere liberati dalla loro dipendenza. Ringrazio Dio perché è con me e per questa grande grazia di farmi conoscere il Suo Servo - Nicola D’Onofrio.

Concludo citando il testo di una canzone:

“Nella vita non tutto va liscio, ma vale la pena di vivere

Devi resistere, perché questi momenti fanno parte della vita

Non puoi mollare, devi lottare

Non devi far vedere che le forze mancano

Abbi fiducia e fede… e un’anima gemella

E allora che cominci a dire : io posso farcela!

E sarà più facile cercare la tua stella in celo…”

Mi congedo salutandovi cordialmente - Izabela Szcześniak»

 

 

 

 

Un altra testimonianza che riporta Mateusz Nowacki parla di un ragazzo 18 enne che cerca di far conoscere la vita di Nicolino e che alla domanda: “Perché ti attrae la figura del Servo di Dio Nicola D’Onofrio?”, ha risposto: «Studio in una scuola del mestiere. Abito con il mio nonno in un villaggio che si chiama Wilczkowo vicino Wyszogrod. Perché diffondo il culto del Servo di Dio Nicola D’Onofrio? La risposta sta nel carisma dei camilliani, nella giovane vita di Nicolino, nel Suo “donarsi a Dio”…io stesso ho vissuto tanti momenti difficili nella vita. Da piccolo mi ha cresciuto la mia bisnonna Maria, perché non potevo abitare con i genitori che abusavano di alcol. La vita non era facile. Sempre però mi sono fidato dell’aiuto di Dio. Desidero che numerosi giovani possano conoscere le vita del Servo di Dio Nicola D’Onofrio, perché lo possano imitare. Un caro saluto - Adrian Bieliński»

 

Il giovane Mateusz Nowacki ha anche prodotto queste immagini:

 

 Inoltre una nuova pagina web è stata allestita  con la sua biografia in uno dei portali religiosi più importanti in Polonia, che si può consultare sull’indirizzo: www.mikolajdonofrio.strefa.pl

 

Ecco la poesia su Nicolino scritta da Małgorzata Piotrowska intitolata: “Nostro Nicolino”. La traduzione non riesce purtroppo a mantenere la “melodia” della pronuncia polacca…

 

“Nostro Nicolino”

( di Małgorzata Piotrowska)

 

Nicolino nostro

Tu ci hai consegnato la testimonianza della Tua fede

E mai l’hai rinnegata.

 

Tu hai sopportato le sofferenze

E le hai offerte a Dio

Per poter, così giovane, andare in cielo

 

Tu cosi hai amato il Nostro Signore

Che Ti sei consegnato a Lui con tutto il cuore

Fino all’ultimo giorno

 

Hai amato Madre di Dio

Come la Tua madre

Tutto l’amore le hai dato

 

Ti chiediamo Nicolino

intercedi per noi, là in cielo

perché il Buon Dio ci sostenga sempre

 

Tu per noi sei santo,

perché ci hai insegnato l’Amore Umile

e come vivere orientati verso l’eternità

 

E allora cammina con noi

Perché, come te, sappiamo portare la croce.

Gioire nella tristezza e nella felicità

 

Nicolino nostro, sii benedetto,

 Come lo sei stato in vita

Gioisci nella gloria alla quale Dio Ti ha chiamato.

" Nasz Mikołaju "

Nasz Mikołaju,
Ty, dałeś nam świadectwo Wiary swej,
i nigdy, nie zrezygnowałeś z niej.

Ty znosiłeś swe trudne cierpienie,
aby Bogu móc się ofiarować
i za młodu, ku Niebu powędrować.

Tyś tak Pana umiłował naszego,
że oddałeś Mu się sercem całym,
aż do ostatniego dnia swego.

Matkę Bożą ukochałeś,
jak swoją własną.
Całą miłość Jej oddałeś.

Prosimy Ciebie, nasz Mikołaju,
wstaw się za nami, tam w Niebie.
By Dobry Pan, zawsze nas wspierał.

Jesteś dla nas święty,
gdyż nauczyłeś nas pokornej miłości,
jak żyć i dążyć do wieczności.

Bądź więc razem z nami,
byśmy, jak Ty, umieli dźwigać krzyż.
Cieszyć się w smutku i w radości.

Nasz Mikołaju, błogosławiony bądź,
jak byłeś za życia.
Raduj się chwałą, do której Cię Bóg powołał.

 

Autorka:Małgorzata Piotrowska

 

Ecco alcune testimonianze che parlano della conoscenza del nostro Nicolino in Polonia, ed è bello sapere che la sua figura attira tanti giovani e li conduce a Dio.